Trattamenti Ayurvedici

Abhyanga
Abhy= verso Anga=membra, significa oliare le parti del corpo verso la periferia.
La sua funzione principale è quella di fare penetrare l'olio attraverso la pelle e rimuovere le impurità sia attraverso i pori della pelle, sia dirigendole verso il tratto intestinale per la completa eliminazione attraverso feci ed urine. Previene e rimuove gli squilibri dei Dosha. Lubrifica e promuove la flessibilità del tessuto muscolare (Mamsa Dhatu) e delle articolazioni (Kapha-Shleshaka).
Aumenta la sofficità e la luminosità della pelle (Pitta-Brajaka) ed il libero flusso di intelligenza ed energia (Vata-Udana).
Mantiene giovani e contrasta la fatica, rende sana la pelle ed aumenta la densità muscolare, rende il corpo più proporzionato e dà luminosità agli occhi.
Assicura un buon sonno e dà longevità. Benefici: migliora la bellezza, elimina la debolezza dal corpo, allevia lo squilibrio di Vata, migliora la vista, rafforza il corpo, migliora il sonno, dona un bel colore alla pelle, previene le malattie correlate a Vata, dona resistenza al corpo contro la fatica, migliora le funzioni di Kapha e Vata nel corpo (struttura e coesione; movimento, trasporto e comunicazione), tonifica i tessuti del corpo, può portare equilibrio al peso.
Vata predomina nel senso del tatto e questo organo di senso risiede nella pelle.
Il massaggio mobilizza il tessuto sottocutaneo e favorisce il drenaggio dei liquidi a opera del sistema linfatico.

Abhyanga Vata
In questa procedura viene usata una maggiore quantità di olio specifico per gli eccessi di Vata, viene usata una pressione minore e la durata del trattamento è superiore agli altri.

Abhyanga Pitta
Gli oli erbalizzati specifici per il dosha Pitta sono usati in una quantità media, la velocità e la pressione sono medie.

Abhyanga Kapha
La pressione è più importante rispetto alle altre due Abhyanga, l'olio specifico per Kapha è usato in minore quantità e la velocità è superiore.

Udvartana
Massaggio stimolante che usa polveri di piante medicinali e farine mescolate ad un olio erbalizzato specifico per ridurre gli accumuli di adipe e cellulite (Kapha Meda Dhatu), migliora la circolazione del sangue (Vata-Vyana) ed il drenaggio(Vata-Apana) ed esalta luminosità e aspetto della pelle (Pitta-Brajaka).
Trattamento piacevole per rimuovere l'eccesso di calore (Pitta) dal corpo grazie alla presenza del sandalo bianco e rosso; grazie alla sua azione esfoliante dona alla pelle una gradevole setosità.
Un Udvartana regolare è adatto a sostenere e tonificare il corpo.
Benefici: cellulite; aiuta a perdere peso; aumenta il tasso metabolico.
Rimuove ama.
La parola Udvartana significa in direzione contraria (movimento contropelo)

Shirodara
Armonizza il sistema ormonale e allevia i disordini di Vata quali mal di testa, insonnia, emicrania, stress mentale, irrequietezza e pressione alta (Prana-Vyana).
Dona un profondo rilassamento al sistema nervoso.
Durante lo Shirodara dell'olio erbalizzato tiepido viene fatto scorrere in un getto sottile sulla fronte; questo flusso mantiene coerenti le onde cerebrali.
Migliora la memoria, mantiene equilibrio tra la mente e il corpo.
Aumenta la forza, raffina la percezione dei sapori del cibo.
Mantiene la pelle soffice e splendente.
Previene le malattie degli occhi (Vata-Prana, Pitta-Alochaka)
Alleggerisce il calore nel corpo (Pitta)
La parola Shiro significa testa, Dhara significa flusso.

Takra Dhara
È un flusso di lassi erbalizzato in un sottile getto sulla fronte; mantiene coerente le onde cerebrali.
Previene l'ingrigimento dei capelli (Pitta), previene la stanchezza (Vata-Udana), dà sollievo al mal di testa (Vata-Prana), bilancia i Dosha in squilibrio, previene la perdita di ojas dal corpo.
Previene disordini urinari (Vata-Apana), previene la debolezza delle articolazioni (Kapha-Shleshaka).
Da beneficio profondo ai seguenti disordini: cardiaci, cattiva digestione, mancanza di appettito, disturbi alle orecchie e disturbi agli occhi.
La parola Takra significa lassi, Dhara significa flusso.

Swedana
Apre gli srota (canali) e aumenta il flusso sanguigno, liquefa le impurità nascoste nei canali più minuti e le mobilizza; allevia la rigidità e la freddezza del corpo (Vata) e la pesantezza (Kapha).
Produce sudorazione. La parola Swedana deriva dalla radice sanscrita sweda che significa sudare, traspirare, fomentare, rendere soffice.
Sweda è un prodotto di scarto interno del corpo ed è un sottoprodotto di Meda-tessuto adiposo.
Lo Swedana aiuta a liquefare le tossine accumulate profondamente all'interno del corpo e che si sono stratificate nei tessuti periferici; l'effetto dello swedana è quello di renderle soffici e liquide in modo da espellerle adeguatamente dal corpo.
La sudorazione apre i pori e aiuta l'espulsione delle impurità attraverso le ghiandole sudoripare.
Indicazioni: raffreddore, tosse (Kapha); mal di testa, paralisi, stipsi (Vata); artrite (Vata-Kapha).
Rimuove la pesantezza e la rigidità dal corpo.
Non va fatto in gravidanza, in presenza di emorragie, a chi ha bevuto alcol di recente, a persone troppo grasse o troppo magre, a persone con diarrea, epatite, anemia.
Non raccomandato a persone che sono molto arrabbiate, gelose (eccesso di Pitta), a persone che soffrono di svenimenti, giramenti di testa, nausea, febbre, pressione bassa.

Vishesh
Lubrifica e promuove la flessibilità del tessuto muscolare (Mamsa Dhatu) e delle articolazioni (Shleshaka Kapha).
Rimuove dal corpo ama profondamente radicato e lenisce i muscoli dolenti, utile soprattutto per gli atleti.

Garshan
Significa frizionare.
È un massaggio che utilizza guanti di seta grezza.
Stimola il flusso e la circolazione nei tessuti (Vata); da beneficio alla digestione e al metabolismo (Pitta); aiuta la perdita di peso (Kapha).
Il Garshan riduce l'untuosità e l'eccesso di ama nel corpo.
Aumenta il tasso metabolico (Pitta) e viene consigliato nell'eccesso di peso corporeo (Meda Dhatu-Kapha).
Mobilizza e rimuove le cellule morte dai tessuti, aumenta l'energia e il flusso sanguigno.
Al Garshan deve sempre seguire l'abhyanga (per ridurre l'eccesso di Vata generato da questi rapidi movimenti).

Pizichili
È contemporaneamente Snehana (oliazione) e Swedana (applicazione di calore).
Un flusso di olio tiepido viene applicato su tutto il corpo.
Viene consigliato per problemi articolari e rigidità (Kapha-Shleshaka-Vata).
È anche un trattamento molto potente per pacificare gli squilibri di Vata, quali affaticamento (Vata-Udana), dolore, secchezza.
Indicazioni: disturbi reumatici, paralisi, emiplegia, debolezza sessuale, debolezza nervosa, disordini nervosi.

Pindasveda
Pinda=sacchetto Sveda=calore
Locale o su tutto il corpo.
È una procedura secondo la quale la persona viene oliata con oli erbalizzati e quindi massaggiata e fomentata con l'aiuto di una miscela di piante medicinali contenute in sacchetti caldi.
Va bene per problemi articolari, dolori di schiena, artriti, reumatismi, dolori traumatici, infiammazione, rigidità delle articolazioni, cervicale, sciatica, dolori lombari.

Pada Dhara
Pada=piedi Dhara=flusso
Flusso sottile di olio erbalizzato tiepido sulle dita dei piedi.
Utile per l'insonnia, ma anche per dolori e insensibilità ai piedi.

Netra Tarpana
Netra=occhi Tarpana=riempire
Nutre il sistema nervoso e sviluppa la connessione tra gli occhi e il cervello (Vata-Prana ;Pitta-Alochaka ), pacifica Pitta.
Va bene per bruciori, secchezza, prurito, occhi stanchi.
Rimuove ama e rende gli occhi luminosi.

Vasti (Basti)
Cuore (Hridaya Vasti): alleggerisce le tensioni cardiache ed emotive (Vata-Prana Vata-Vyana-Pitta-Sadhaka)
Zona lombare (Kati Vasti): allevia le rigidità della zona lombo-sacrale (Kapha-Avalambaka)
Zona cervicale (Ghriva Vasti): allevia le tensione della zona cervicale (Vata-Udana; Kapha-Tarpaka)
Ombelico (Chakra Varti Vasti): squilibri e tensioni addominali (Vata-Apana)
Fegato (Yakrit Vasti): alleggerisce le impurità a livello del fegato (Pitta-Ranjaka)
Polmoni (Puppusa Vasti): alleggerisce le vie respiratorie (Vata-Udana-Kapha)

INESTETISMI – CAUSE DA UN PUNTO DI VISTA AYURVEDICO

Cellulite
Dal punto di vista ayurvedico la cellulite dipende da uno squilibrio di Kapha, da un indebolimento di Meda Agni, il sistema enzimatico digestivo che coordina la formazione di Meda, il tessuto adiposo e da uno squilibrio di Vata.
Meda Agni lavora a livello del tessuto sottocutaneo e di conseguenza le molecole di grasso non ben metabolizzate si sedimentano sotto la pelle insieme ad Ama, le tossine risultato di una non corretta alimentazione, digestione e metabolismo.
Lo squilibrio di Vata irrigidisce i vasi sanguigni e linfatici non consentendo il corretto scambio di ossigeno nei tessuti ed il drenaggio dei prodotti di scarto. Anche il tessuto connettivo si irrigidisce portando nel tempo alla manifestazione del tipico aspetto a buccia d'arancia.

Obesità
Cause dal punto di vista ayurvedico: mancanza di esercizio fisico (Aviyayama); sonno pomeridiano (Divaswapna); cibi e stili di vita aggravanti Kapha (Shlelshmala Ahara Vihara); eccessivo consumo di cibi dolci (pane, pasta, cereali in genere) (Madhura annaha); cause ormonali ed emozionali; Agni debole con conseguente lento metabolismo.
Altra causa: diete drastiche, digiuni che indeboliscono di più Agni e il metabolismo con conseguente aggravamento di Vata che porta all'obesità.

Smagliature
Cause: improvvise perdite di peso portano a squilibrare Vata e Kapha con formazione di tessuto sclerotizzato.
Vata: colore delle smagliature più scuro, con pelle secca e sottile.
Kapha: colore delle smagliature biancastre e con pelle untuosa e a volte prurito.
Quando la smagliatura è più recente, rossa o rosacea, c'è ancora vascolarizzazione (Vata-Vyana), quindi il recupero del tessuto è possibile, altrimenti si può comunque tonificare e dare più luminosità.

Ipotonicità
Cause: a causa dell'aggravamento di Vata i tessuti diventano lassi e privi di tono.
L'indebolimento di Kapha diminuisce la struttura e la coesione.
Rafforzare Mamsa (il tessuto muscolare), Rasa ( il nutrimento dei tessuti), Rakta (la circolazione e gli scambi di ossigeno).

Acne
La causa è lo squilibrio di tutti i Dosha, con prevalenza di Pitta (Brajaka), il sangue (Rakta Dhatu) e la pelle fino a formare l'acne.
Vata: foruncoli piccoli e dolorosi.
Pitta: rossi, medi con sensazione di bruciore.
Kapha: untuosi, più grandi, con pus.

Rughe
Cause: Vata aggravato e Kapha debole causano chiusura degli srota che nutrono la pelle.
Stress mentale (Prana Vata) causa anche disidratazione di kapha con conseguente squilibrio dell'idratazione della pelle.


INESTETISMI-TRATTAMENTI CORPO

Cellulite:
Trattamento drenante
Trattamento anticellulite

Lo scopo dei trattamenti è di ravvivare Meda Agni, equilibrare Vata con conseguente miglioramento della circolazione ed incrementare la funzionalità di Apana Vata per migliorare lo smaltimento delle tossine. L'uso degli oli erbalizzati nella fase di oliazione ha la finalità di equilibrare tutti e tre i Dosha, in particolare Vata e Kapha. La polvere di piante medicinali mescolata all'olio specifico, usata nella fase del drenaggio,riduce gli accumuli di adipe e cellulite (Kapha-Meda Dhatu) migliora la microcircolazione del sangue (Vata-Vyana), il drenaggio (Vata-Apana) ed esalta luminosità ed aspetto della pelle (Pitta-Brajaka).
Nel trattamento che prevede anche la fase di applicazione di calore (anticellulite), il bagno di vapore erbalizzato (Swedana) apre gli srota (canali) e aumenta il flusso sanguigno, liquefa le impurità nascoste nei canali più minuti e le mobilizza; allevia la rigidità e la freddezza del corpo (Vata) e la pesantezza (Kapha).

Obesità:
Trattamento snellente
Trattamento riducente

Lo scopo dei trattamenti è di aumentare il metabolismo cellulare (Pitta-Pachaka), ravvivare Meda Agni ed incrementare la funzionalità di Apana Vata per migliorare lo smaltimento delle tossine e dell'adipe in eccesso (Kapha-Meda Dhatu). Nella fase di oliazione si utilizza un olio erbalizzato che pacifica soprattutto Pitta e Kapha con conseguente azione catabolica e riducente.
Nella fase di drenaggio all'olio viene aggiunta una miscela di piante medicinali che migliorano il microcircolo e stimolano l'attività metabolica cellulare (Meda Agni).
Nel trattamento che prevede anche la fase di applicazione di calore (RIDUCENTE), il bagno di vapore erbalizzato (Swedana) apre gli srota (canali) e aumenta il flusso sanguigno, liquefa le impurità nascoste nei canali più minuti e le mobilizza; allevia la rigidità e la freddezza del corpo (Vata) e la pesantezza (Kapha).

Smagliature:
Trattamento antismagliature

Lo scopo del trattamento è di migliorare l'elasticità e la struttura del tessuto epidermico. Riequilibrando il Dosha Vata, il conseguente miglioramento della circolazione (Vata-Vyana) permette un nutrimento più profondo dell'epidermide ed una corretta strutturazione del tessuto (Kapha).
Nella fase di oliazione l'uso dell'olio specifico permette di raggiungere lo scopo del riequilibro dei Dosha; la fase di drenaggio, grazie alla combinazione dell'olio con la mistura di piante medicinali, stimola il microcircolo velocizzando l'ottenimento del risultato.
Il trattamento è indicato in presenza di smagliature recenti e vascolarizzate a seguito di dimagrimenti rapidi, post gravidanza e nell'adolescenza nella fase di crescita.
Non è indicato in gravidanza .

Ipotonicità:
Trattamento rassodante corpo
Trattamento rassodante seno

Lo scopo dei trattamenti è di ridurre l'eccesso di spazio ed aria (Vata) all'interno dei tessuti, restituendo tonicità e di nutrire opportunamente Kapha per migliorare la struttura e la coesione.
L'oliazione con l'olio specifico permette di rafforzare Mamsa (il tessuto muscolare), Rasa (il nutrimento dei tessuti), Rakta (la circolazione e gli scambi di ossigeno).
L'applicazione del lepa (argilla erbalizzata) nelle zone interessate, intensifica l'azione di riequilibrio di Vata e Kapha.


TRATTAMENTI CORPO WELLNESS

Trattamento esfoliante-detossinante
Lo scopo del trattamento è di rimuovere le cellule epidermiche in continuo rinnovamento (Vata) e, grazie alla sua azione detossinante, promuovere la luminosità della pelle (Pitta-Brajaka) e un profondo nutrimento e compattezza dei tessuti (Kapha).
La miscela di olio specifico e polveri di piante medicinali ad azione esfoliante, attiva inoltre il microcircolo (Vata) per una migliore ossigenazione dei tessuti.

Trattamento rilassante
Lo scopo del trattamento è donare un profondo rilassamento a mente e corpo, riattivando l'energia e la vitalità.
L'azione degli oli specifici, usati per il massaggio di tutto il corpo, è in relazione alla prevalenza del Dosha Vata, Pitta o Kapha predominante in quel momento.
Lo Shirodhara, flusso di olio erbalizzato tiepido fatto scorrere sulla fronte alla fine del massaggio, dona quiete mentale e stabilità alleggerendo tensioni e stress.


INESTETISMI - TRATTAMENTI VISO

Acne:
Trattamento detossinante viso

Lo scopo del trattamento è quello di riequilibrare i Dosha attraverso la purificazione degli Srota (Canali) ostruiti, con fomentazione del viso con piante medicinali ad azione antisettica e antibatterica. A questa fase segue l'applicazione di una maschera di argilla bianca (bentonite) erbalizzata, specifica a seconda della prevalenza di Vata, Pitta o Kapha. La bentonite assorbe le tossine portandole in superficie, cedendo contemporaneamente minerali che riequilibrano la pelle in profondità.
La combinazione di piante contenute nella maschera porta alla purificazione del sangue (Rakta Dhatu), una delle cause dell'inestetismo, con conseguente azione sebo-normalizzante.

Rughe:
Trattamento rivitalizzante anti age

Lo scopo del trattamento è quello di dare nutrimento, elasticità e compattezza al viso e tonificare il tessuto muscolare di sostegno (Mamsa Dathu), attraverso il massaggio con un olio erbalizzato specifico e fomentazione con erbe purificanti che aprono gli Srota (canali) e di conseguenza permettono un corretto nutrimento dei tessuti.
L'applicazione di una maschera specifica a base di argilla bianca (bentonite) e piante medicinali ridona compattezza ai tessuti (Kapha) indeboliti dall'eccesso di Vata (secchezza).
La bentonite assorbe le tossine portandole in superficie, cedendo contemporaneamente minerali che riequilibrano la pelle in profondità.

Pelli sensibili:
Trattamento pelli sensibili

Lo scopo del trattamento è quello di pacificare profondamente Pitta, il cui eccesso causa ipersensibilità e reattività della pelle. La fomentazione con erbe purificanti che aprono gli Srota (canali) consentono una veloce dispersione del calore interno in eccesso verso l'esterno.
L'applicazione di una maschera specifica a base di argilla bianca (bentonite) e piante medicinali ad azione rinfrescante e purificante, favorisce la luminosità (Pitta-Brajaka) e la compattezza (Kapha) della cute, riattivando le normali funzioni fisiologiche della pelle.
La bentonite assorbe le tossine portandole in superficie, cedendo contemporaneamente minerali che riequilibrano la pelle in profondità.


IPOTONICITÀ:

Trattamento rassodante viso
Lo scopo del trattamento è di ridurre l'eccesso di spazio ed aria (Vata) all'interno dei tessuti del viso, restituendo tonicità, e di nutrire opportunamente Kapha per migliorare la struttura e la coesione.
L'oliazione con l'olio specifico permette di rafforzare Mamsa (il tessuto muscolare) Rasa (il nutrimento dei tessuti) Rakta (la circolazione e gli scambi di ossigeno).
L'applicazione di una maschera specifica a base di argilla bianca (bentonite) e piante medicinali astringenti e nutrienti, ridona compattezza ai tessuti (Kapha) indeboliti dall'eccesso di Vata.
La bentonite assorbe le tossine portandole in superficie, cedendo contemporaneamente minerali che riequilibrano la pelle in profondità.