Panchakarma Maharishi

Il Panchakarma nell’antica India era riservato alle famiglie reali che l’utilizzavano per conservare la vitalità e la giovinezza.
Panchakarma è una procedura utilizzata dall’Ayur-Veda Maharishi per la prevenzione delle malattie. È un trattamento molto piacevole e rilassante che attiva il potere di autoguarigione del corpo.
La particolarità del Panchakarma Maharishi consiste in una efficace purificazione della fisiologia, nella dolcezza dei trattamenti al fine di raggiungere uno stato di grazia e di gioia accompagnati da un chiarezza mentale e un benessere fisico che dura nel tempo.
Il Panchakarma infatti, è un metodo di purificazione per l’eliminazione d’impurità dalla fisiologia. Sebbene la purificazione e l’eliminazione delle tossine siano funzioni naturali per il nostro corpo, può accadere che in alcune condizioni tali meccanismi vengano meno; per questo la preparazione al Panchakarma consiste nel mobilizzare le tossine dai tessuti per poi essere allontanate dal corpo.
Ogni trattamento è individualizzato poiché si basa sullo squilibrio dei Dosha del singolo paziente. Il Panchakarma può essere prescritto per tre giorni come assaggio, cinque o sette giorni come tempo standard, fino a dieci o più giorni. Per ottenere il massimo dell’efficacia preventiva si dovrebbe seguire il trattamento ad ogni cambio di stagione in modo da riequilibrare il Dosha che è stato più influente e quindi potenzialmente squilibrato in quel periodo dell’anno. Effettuato periodicamente determina:

  • Miglioramento del tono dell’umore.
  • Miglioramento delle funzioni digestive ed evacuative e della qualità del sonno.
  • Normalizzazione del peso.
  • Ringiovanimento.
  • Aumento della flessibilità del peso.
  • Aumento dell’energia e della vitalità.

Si possono sperimentare anche i singoli trattamenti, ottenendo così un grande effetto di benessere e rilassamento.

Il Panchakarma deriva dai testi classici Ayurvedici e significa esattamente “5 azioni” anche se in realtà l’Ayurveda Maharishi utilizza quelle più efficaci e dolci. In breve, il Panchakarma funziona come una sequenza integrata di procedure che insieme, smuovono le impurità dalle cellule e le allontanano dal corpo. Ecco le tappe fondamentali:

1. Pre-trattamento
2. Trattamento al centro di Panchakarma
3. Post-trattamento


1. Pre-trattamento:

Poiché le impurità o tossine sono depositate, anche da lungo tempo soprattutto nel tessuto adiposo, il Panchakarma inizia con una terapia d’oliazione interna chiamata Snehapana che dura da 3 a 5 giorni. Infatti ogni giorno, la mattina a digiuno, è prevista l’assunzione di dosi crescenti di ghee (burro chiarificato), mentre la dieta durante la giornata sarà particolarmente leggera e con quantità ridotte di grassi aggiunti. In questo modo sarà possibile mobilizzare le tossine liposolubili e veicolarle verso l’intestino.
Dopo una giornata di riposo, grazie all’effetto di un buon lassativo naturale (olio di ricino) preso la mattina successiva a digiuno, si avrà un’efficace eliminazione delle tossine convogliate nell’intestino.

Indicazioni pratiche per il pre-trattamento:

Durante il pre-trattamento è consigliabile:
1. Garantire alla fisiologia un maggior riposo quindi:

  • È consigliabile andare a letto presto (non oltre le 22,00).
  • Il riposo notturno non dovrebbe essere disturbato.
  • Evitare rapporti sessuali.
  • Minimizzare l’impegno lavorativo e l’attività fisica durante la giornata.
  • Evitare di dormire durante il giorno.

2. Proteggere la fisiologia da stimoli stressanti quindi:

  • Meglio sospendere qualsiasi attività sportiva.
  • Evitare stimoli violenti (es. luci, rumori).
  • Evitare di esporsi a correnti d’aria e al freddo.
  • Rimanere in ambenti caldi e usare solo acqua calda per il bagno o la doccia.


Consigli per l’alimentazione
Durante i giorni di assunzione del ghee alimentarsi solo quando si è digerito il ghee (aspettare almeno 2/3 ore dopo averlo assunto). Dopo qualche ora dall’assunzione del ghee si può bere acqua calda bollita.

Giorno del Virechana
Dopo i primi tre giorni di oliazione occorre un giorno di riposo (4° giorno) per permettere la mobilizzazione delle tossine, dopodichè il 5° giorno è il giorno del Virechana.
Al mattino a digiuno assumere nelle quantità indicate dal medico Ayurvedico olio di ricino precedentemente riscaldato a bagnomaria (se risulta particolarmente nauseante si può mischiare l’olio di ricino con mezzo bicchiere di succo d’arancia intiepidito o con mezzo bicchiere di latte caldo dolcificato).
Non fare colazione ma bere spesso qualche sorso d’acqua calda o tisana leggera.
Si può cominciare ad alimentarsi solo quando finiscono le scariche evacuative.
A pranzo cercare di assumere alimenti in modiche quantità, leggeri e ben cotti.
A cena preferire una zuppa di verdure oppure la peya (1 parte di riso + 1 parte di dhal + 4 parti d’acqua, cotte per circa mezz’ora con un pizzico di sale, zenzero e cumino) e se si ha molto appetito delle verdure cotte al vapore.

Il giorno successivo inizio il trattamento di Panchakarma.

2. Trattamento al centro di Panchakarma

In questa fase si ricevono piacevoli massaggi a quattro mani (Abhyanga, Vishes, Udvartana, Pizichilli, ecc.), terapie con delicate saune erbalizzate (Swedana) ed altre che precedono le fasi di gentile pulizia intestinale eseguite con leggeri clisteri equlibranti.

3. Post-trattamento

Alla fine del trattamento di Panchakarma ritornati al proprio domicilio si dovrà seguire le seguenti indicazioni:

  • Continuare a seguire un’alimentazione leggera, digeribile e fatta di cibi cotti e caldi.
  • Evitare di riprendere l’attività sportiva per 3/5/7 giorni (uguale al numero dei giorni di Panchakarma).
  • Trascorso questo periodo riprendere l’alimentazione e le attività consuete con gradualità cercando di mettere in pratica i consigli dietetici appresi durante le consultazioni con il medico.


Il Panchakarma che proponiamo, integra un numero ed una sequenza di trattamenti più profondi e più efficaci, in linea con i centri diretti dal dr. Raju e dai Vaidya della sua famiglia (presenti in alcuni periodi dell’anno al nostro centro)

Ogni giorno riceverete una serie di trattamenti che aiuteranno il vostro organismo a ricevere i clisteri delicati e detossinanti

La sequenza Standard:
Abhyanga: massaggio a 4 mani con olii pregiati
Shirodhara: flusso di olio tiepido sulla fronte molto rilassante per la sincronizzazione dei due emisferi celebrali
Svedana: delicata sauna con olii erbalizzati. Viene eseguito a giorni alterni allo Shirodhara per aumentare il flusso di eliminazione delle tossine dall’organismo
Matra o Shodana Vasti: clisteri detossinanti
Basti esterni: due applicazioni diverse di olio in specifiche aree energetiche del corpo
Trattamenti serali: per conciliare il sonno, massaggi con il ghee a piedi e orecchie e di seguito applicazione leggera di oli alla testa

A questi trattamenti standard potranno essere aggiunti e/o sostituiti speciali trattamenti quali:
Pizzichilli: flusso d’olio caldo e abbondante e continuo eseguito in sincronia da due tecnici in assoluto silenzio
Patra Potali: massaggio con boli erbalizzati
Shirobasti: cappello di olio sulla testa
Pindasveda: massaggio con boli di riso
Udvartana: massaggio con farine erbalizzate
In tal caso si applicherà una variazione al costo standard come da tabella

In base alla verifica quotidiana del Medico Ayurvedico potrebbero anche essere indicati al posto dell’Abhyanga:
Vishesh: massagio con maggiore pressione muscolare
Garshan: massaggio con guanti di sete grezza
In questo caso il costo non subirà variazioni.

In tutti i nostri trattamenti vengono utilizzati speciali e preziosi olii dell’antica tradizione Ayurvedica.